Login
Unopiù - configurator Configuratore
Cart Cart
Catalogo
Store Locator

Case d'autore: case del cinema spettacolari

Case d'autore: case del cinema spettacolari

Le case dei film ad esempio spesso sono molto più che semplici scenografie o location che ospitano l’azione, diventano anzi a loro volta protagoniste. Alcune di queste sono davvero indimenticabili, sia nelle pellicole del passato sia in lungometraggi più recenti, dai film d’autore a quelli della cultura pop. Anche le case delle serie tv e alcune legate al cinema attraverso chi ci lavora, entrano a buon diritto nella lista selezionata che vi proponiamo qui sotto, caratterizzata da dimore che hanno una particolare relazione con l’ambiente esterno, come i giardini, le piscine e il paesaggio in cui sono immerse. Godetevi questo breve excursus che spazia in ben 70 anni di produzioni!

 

1. La Caterpillar House di “Malcolm & Marie”

Iniziamo la nostra lista - non è una classifica! - con un lungometraggio recente, l’acclamato “Malcolm & Marie” di Sam Levinson del 2021 con protagonista Zendaya e John David Washington. I due attori, unici personaggi, interpretano una coppia che, rincasata dopo un’anteprima cinematografica, inizia una lunga discussione che dura tutta la notte e attraversa letteralmente tutta la casa. Che diventa la terza protagonista, grazie ai piani sequenza resi possibili dalle vetrate, agli esterni paesaggistici (anche se siamo di notte) e da una pianta ad un unico livello, che valorizza appunto le connessioni tra l’interno e l’esterno. Si tratta della “Caterpillar House” a Santa Lucia Preserve in California, all’interno di una riserva naturale. L’abitazione è stata progettata dallo studio Feldman Architecture con elevati standard di sostenibilità.


Caterpillar house

 

 

2. La Cupola di Antonioni e Monica Vitti

In Sardegna sulla spiaggia rosa di Budelli, tra la fine degli anni sessanta e l’inizio dei ‘70 si eresse quello che per breve tempo fu il paradiso del regista Michelangelo Antonioni e della sua musa Monica Vitti. La realizzazione del rifugio d’amore affacciato sul mare smeraldo dell’ancor selvaggia isoletta, fu affidata alla visione dell’architetto sperimentale Dante Bini, che aveva messo a punto una particolare tecnica di costruzione con il calcestruzzo. Questa cupola, al primo sguardo impenetrabile, era in realtà progettata per essere totalmente immersa e in dialogo con la natura circostante. Oggi purtroppo abbandonata e in degrado, nonostante sia «una delle architetture migliori degli ultimi cento anni», come fu definita da Rem Koolhaas, è candidata a diventare uno Luoghi del Cuore del FAI, che si spera ne possa garantire il recupero.



Luoghi del cuore del FAI

 

 

3. La Malin Residence - "CHEMOSPHERE", una star dei film

Sulle case di John Lautner in relazione ai film, potremmo aprire una rubrica a parte, ma oggi per questa lista abbiamo scelto la MALIN RESIDENCE conosciuta come "CHEMOSPHERE" e situata a Hollywood. Datata 1960, è una costruzione modernista situata a Los Angeles, in California, che poggia su un'unica colonna e a cui si accede attraverso la funicolare che parte dal parcheggio sottostante. La sua relazione con i film inizia subito: è stata utilizzata come location futuristica nel 1964 nell’episodio "The Duplicate Man" della serie di fantascienza The Outer Limits. Compare poi nel film Body Double di Brian De Palma del 1984, e ha ispirato direttamente una casa nel film Charlie's Angels del 2000. Nel 1996 la Chemosphere ha fatto la sua comparsa nel mondo iconico della serie televisiva animata I Simpson: era la villa immaginaria in cima a una collina del personaggio Troy McClure. Appare infine nei titoli di coda del film fantasy Disney del 2015, Tomorrowland, con George Clooney.

Chemosphere

 

 

4. Hoke House, la casa nel bosco dei Cullen di Twilight

Una delle saghe tratte da libri più di successo degli anni 2000, Twilight ha conquistato una generazione di adolescenti. Forse qualcuno di loro si sarà innamorato anche di architettura, arredamento e design. La dimora nel bosco della famiglia Cullen infatti si fa notare. Questa moderna casa (2006) si trova a Portland, in Oregon ed è stata progettata dallo studio SkyLab Architecture per i coniugi Hoke. Situata proprio ai margini del Forest Park di Portland, è caratterizzata dalla privacy e al tempo stesso dal dialogo tra l’ambiente esterno dei boschi e quello, spettacolare, interno. La Hoke Residence dispone di un ampio sistema di ponti e patii collegati agli spazi interni tramite aperture dal pavimento al soffitto: una vera casa sull’albero.

Hoke House

 

 

5. Villa Albergoni in Chiamami col tuo nome

Torniamo in Italia e per la precisione a Moscazzano in provincia di Cremona (Lombardia) per scoprire Villa Albergoni. È l’abitazione dei genitori di Elio, l’adolescente protagonista del pluripremiato “Chiamami col tuo nome” del regista Luca Guadagnino (2018). La villa, originariamente del XVI secolo, è stata ammobiliata appositamente per ambientare il film che si svolge a inizio anni ‘80 ed è un gioiello per veri esteti: grandi librerie, volte a botte, affreschi, carta da parati e camini in pietra: tutto riflette l’amore per la letteratura, la musica e le arti con un gusto semplice e senza tempo. Inoltre la dimora è circondata dal verde, vantando una veranda con pergola e un parco di alberi secolari.

Villa Albergoni

È proprio vero che quando architettura e design vengono concepiti in armonia con la natura, il risultato è molto più di una bella costruzione. Scopri altre case d’autore in questo articolo.